Il sistema di bonifica

parallax background

Messa in sicurezza degli scavi

e scavi per Bonifiche Ambientali

 

Il sistema che abbiamo messo a punto per le bonifiche è il PANNELLO A CASSERO KKP

Esso è un sistema misto pannello + palancole: le palancole vengono inserite nelle apposite guide e fatte scendere per autofondazione (NON VIBROINFISSE)

CARATTERISTICHE: leggero e versatile, soprattutto perché consente ogni tipo di modifica in corso d’opera.

Per esempio:

  • se c’è la necessità di scavare più in profondità
  • se si deve modificare l’area di scavo

Le differenti tipologie

DEFINITE DALLA NORMA UNI EN 13331-1

Sistema di puntellazione per scavi su rotaia di scorrimento (tipo R), singola (RS), doppia (RD) o tripla (RT)

Tale sistema (denominato con la sigla “tipo R” dalla norma tecnica UNI EN 13331-1) è costituito da pannelli che possono essere spostati verso l’alto o verso il basso, sulle armature provviste di coppie di scanalature singole o multiple, realizzate su rotaie di scorrimento distanziate da puntelli o telai di sostegno e formanti l’unità o modulo.

Le rotaie di scorrimento devono essere munite di almeno un punto di estrazione, due punti di movimentazione e se necessario un punto di collegamento.

Le guide multiple permettono l’inserimento e l’estrazione dei pannelli in maniera indipendente, in quanto scorrono su guide parallele: con questo sistema il pannello sottostante può essere estratto, lasciando inserito quello superiore, evitando così cedimenti.

1 Pannello
2 Rotaia di scorrimento
3 Telaio di sostegno
hc Distanza del puntello dalla base

Sistema di puntellazione per scavi su rotaia di scorrimento (tipo R - UNI EN 13331-1)

1  Rotaia di scorrimento
Pannello di base
3  Pannello superiore
4  Elemento di collegamento
5  Perno di collegamento
6  Puntello con regolazione variabile della lunghezza
7  Elemento di chiusura
Elemento di supporto al pannello superiore

 

Sistema a rotaie di scorrimento
FASI DI MESSA IN OPERA

Dopo aver effettuato un prescavo di larghezza pari alla luce di scavo necessaria + 70 cm circa viene inserito il primo telaio-guida posto in posizione verticale con l’ausilio di un idoneo mezzo di sollevamento.

Se necessario sostenere il telaio in posizione verticale attraverso un secondo mezzo di sollevamento.

I pannelli di base esterni vengono poi inseriti nelle guide del telaio facendoli ruotare lateralmente come illustrato negli schemi sotto riportati (a,b,c,d)

Thyssenkrupp

Blindaggio di scorrimento

Lunghezza modulare

2,09 m - 6,34 m

Profondità massima

 4,00 m

Altezza sottopasso tubo

1,42 m - 2,09 m

Lunghezza  sottopasso tubo

1,89 - 6,14 m

Krings

Rotaia singola EG FP

Lunghezza modulare

2,15 m - 7,15 m

Profondità massima

3,70 m

Altezza sottopasso tubo

Max 1,40 m

Lunghezza  sottopasso tubo

2,04 - 7,04 m

Thyssenkrupp

Blindaggio di scorrimento graduale

Lunghezza modulare

2,20 m - 6,45 m

Profondità massima

5,50 m

Altezza sottopasso tubo

1,48 m - 2,14 m

Lunghezza  sottopasso tubo

2,00 m - 6,25 m

 

Krings

Rotaia doppia DG FP

Lunghezza modulare

2,15 m - 7,15 m

Profondità massima

7,40 m

Altezza sottopasso tubo

Max 1,5 m

Lunghezza  sottopasso tubo

2,04 - 7,04 m

 

Thyssenkrupp

Blindaggio lineare a una rotaia

Lunghezza modulare

2,13 m – 6,38 m

Profondità massima

4,50 m

Altezza sottopasso tubo

Variabile

Lunghezza  sottopasso tubo

1,89 – 6,13 m

Krings

Rotaia singola EG PV

Lunghezza modulare

2,27 m – 7,27 m

Profondità massima

4,00 m

Altezza sottopasso tubo

Variabile

Lunghezza  sottopasso tubo

1,94 – 6,94 m

Thyssenkrupp

Blindaggio lineare graduale

Lunghezza modulare

2,25 – 6,50 m

Profondità massima

9,00 m

Altezza sottopasso tubo

Variabile

Lunghezza  sottopasso tubo

2,00 – 6,25 m

 

Krings

Rotaia doppia DG PV

Lunghezza modulare

2,32 - 7,32 m

Profondità massima

7,00 m

Altezza sottopasso tubo

Variabile

Lunghezza  sottopasso tubo

2,08 – 7,08 m

 

Blindaggio o palancole